pane raffermo

Olè! Il gazpacho andaluso.

La bella stagione e la voglia di un piatto fresco e leggero!

Esistono due varianti del gazpacho: con il pane raffermo inumidito e frullato insieme al composto di pomodori e verdure, e senza.

La versione senza pane raffermo è quella andalusa (io l’ho mangiato così a Siviglia mentre a Madrid era un pochino più corposo) e la ricetta è la seguente:

 

Ingredienti per 3/4 persone:

 

800 gr. di pomodori maturi per salsa

1 peperone rosso e 1 peperone giallo (non troppo grandi)

1 cetriolo

1 cipolla rossa piccola

1 spicchio d’aglio (1 e 1/2 se vi piace che si senta)

due coste di sedano

4 cucchiai olio evo

2 cucchiai di aceto di vino

4 fette di pane casereccio

un pizzico di peperoncino (io ho usato il pimiento Cervantes preso a Barcellona)

sale e pepe q.b.

 

Per prima cosa bisogna spellare i pomodori e privarli dei semi (se volete potete scottarli appena per spellarli meglio – i miei si spellavano facilmente e non ne ho avuto bisogno)

Poi prendete i peperoni e dopo averli ripuliti per bene (semi e parti bianche) li tagliate a pezzettoni lasciandone da parte un quarto di ognuno.

Tagliate mezza cipolla , 2/3 del cetriolo e una costa di sedano, tutto molto grossolanamente.

Prendete il frullatore e buttateci tutto dentro: i pomodori- i peperoni – il cetriolo – il sedano- la cipolla – il sale e il pepe. Frullate per bene per alcuni minuti. Aggiungete quindi i due cucchiai d’aceto e i 4 cucchiai d’olio.

Fate girare qualche secondo e versate il composto in una boule o in un recipiente di terracotta e mettete ne freezer per almeno 40 minuti.

Nel frattempo riducete a cubetti tutte le verdure rimaste e disponetele in delle ciotoline separate.

Tostate le fette di pane con un filo d’olio e fatene cubetti.

Servite il gazpacho molto freddo accompagnandolo con il pane e le verdure a piacere.

 

p.s. : se volete rendere il composto molto setoso, come una vellutata, potete passarlo in un colino a maglie strette o in un setaccio!

 

 

 

 

 

Ufff..che caldo!

Troppo caldo e poca voglia di mettersi ai fornelli. Insalatone a go-go per tutta la settimana e la voglia di qualcosa di più “sostanzionso” mi hanno fatto optare per dei mini sandwiches tostati in padella, accompagnati da una Samuel Smith’s ( http://www.samuelsmithsbrewery.co.uk/) bella fredda!

Sono molto semplici: uno con crudo di montagna affettato al momento , l’altro con del cotto. Il tutto accompagnato con della provola fresca.

Messi in padella due minuti, il tempo di sciogliersi un pochino il formaggio, e poi tagliati.

 

Buoni e veloci!!

 

 

 

 

Archivi

bloggaline
Save the Children Italia Onlus
giugno: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Partecipo a:

about food

Mi trovate su:

about food
bannerebeer.jpg
12chiavi
alimentipedia
about food

Collaboro con:

silikomart