estate

Calamari alla griglia profumati al limone

IMG_0847-Modifica

IMG_0848-Modifica

Una ricetta estiva ricca di profumi e sapori il cui segreto sta tutto nella freschezza dei calamari.

Per realizzarla vi occorrono, oltre ai calamari, del pangrattato , dell’olio evo, la buccia grattugiata di tre limoni verdi, un cucchiaino di prezzemolo tritato molto finemente, un pizzico di sale, qualche foglia di limone.

Mescolate il pangrattato  con la buccia grattugiata di due limoni, il prezzemolo, due  pizzichi si sale e un cucchiaio d’olio. Impanate per bene i calamari i calamari mettendo un po’ di composto anche all’interno. Cuoceteli poi in una griglia rovente girandoli poche volte. Una volta cotti adagiateli in un piatto con le foglie del limone ,  grattugiatevi sopra la buccia e bagnate con due fili d’olio.

Olè! Il gazpacho andaluso.

La bella stagione e la voglia di un piatto fresco e leggero!

Esistono due varianti del gazpacho: con il pane raffermo inumidito e frullato insieme al composto di pomodori e verdure, e senza.

La versione senza pane raffermo è quella andalusa (io l’ho mangiato così a Siviglia mentre a Madrid era un pochino più corposo) e la ricetta è la seguente:

 

Ingredienti per 3/4 persone:

 

800 gr. di pomodori maturi per salsa

1 peperone rosso e 1 peperone giallo (non troppo grandi)

1 cetriolo

1 cipolla rossa piccola

1 spicchio d’aglio (1 e 1/2 se vi piace che si senta)

due coste di sedano

4 cucchiai olio evo

2 cucchiai di aceto di vino

4 fette di pane casereccio

un pizzico di peperoncino (io ho usato il pimiento Cervantes preso a Barcellona)

sale e pepe q.b.

 

Per prima cosa bisogna spellare i pomodori e privarli dei semi (se volete potete scottarli appena per spellarli meglio – i miei si spellavano facilmente e non ne ho avuto bisogno)

Poi prendete i peperoni e dopo averli ripuliti per bene (semi e parti bianche) li tagliate a pezzettoni lasciandone da parte un quarto di ognuno.

Tagliate mezza cipolla , 2/3 del cetriolo e una costa di sedano, tutto molto grossolanamente.

Prendete il frullatore e buttateci tutto dentro: i pomodori- i peperoni – il cetriolo – il sedano- la cipolla – il sale e il pepe. Frullate per bene per alcuni minuti. Aggiungete quindi i due cucchiai d’aceto e i 4 cucchiai d’olio.

Fate girare qualche secondo e versate il composto in una boule o in un recipiente di terracotta e mettete ne freezer per almeno 40 minuti.

Nel frattempo riducete a cubetti tutte le verdure rimaste e disponetele in delle ciotoline separate.

Tostate le fette di pane con un filo d’olio e fatene cubetti.

Servite il gazpacho molto freddo accompagnandolo con il pane e le verdure a piacere.

 

p.s. : se volete rendere il composto molto setoso, come una vellutata, potete passarlo in un colino a maglie strette o in un setaccio!

 

 

 

 

 

Archivi

bloggaline
Save the Children Italia Onlus
giugno: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Partecipo a:

about food

Mi trovate su:

about food
bannerebeer.jpg
12chiavi
alimentipedia
about food

Collaboro con:

silikomart